Theo Bos termina la sua carriera sprint come allenatore in Cina

Indossando la maglia ciclismo Paesi Bassi, il cinque volte campione del mondo di atletica leggera Theo Boss ha annunciato il suo ritiro e ha rivelato che diventerà l’allenatore della squadra cinese di atletica leggera.

salopette ciclismo Paesi Bassi

Il 38enne olandese ha vinto il campionato nazionale di sprint a squadre con i suoi compagni di squadra del Beat Cycling Club nel 2017 e poi ha concluso la sua carriera con una medaglia di bronzo nella cronometro di 1 km ai Mondiali di Apeldoorn 2018. Continuerà a lavorare con Beat Cycling come consulente.

“Negli ultimi anni ho vissuto gli sport top in un modo molto semplice: nessuna pressione, pressione o aspettative. Di solito ottengo ancora risultati, ma ho notato che sta diventando sempre più difficile. Quando vedi gente che pedala ora Quanto sono veloce devo essere, devo essere realistico: questo non è più possibile”, ha detto Boss nel podcast In Het Wiel.

Bos ha dominato l’atletica leggera per una generazione, vincendo cinque campionati del mondo negli eventi Sprint e Keirin. Ha vinto la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene 2004. Tra il 2009 e il 2016, ha anche avuto una carriera di successo nelle corse su strada dopo aver scambiato soggetti, vincendo 37 gare, tra cui alcune gare del WorldTour.

Quest’anno ha cercato di qualificarsi per la squadra olandese per partecipare alle Olimpiadi di Tokyo, ma non è stato selezionato. Ha anche partecipato alla Japan Kailin Series e ha scelto di allenare in Cina invece che in Giappone o nel suo paese d’origine, i Paesi Bassi. Presto si trasferirà a Pechino per iniziare il suo ruolo, dove ha intenzione di allenare fino alle Olimpiadi di Parigi del 2024.

“In Cina, mi è stato affidato il compito di rivitalizzare e innovare la squadra. C’è così tanto potenziale e così tante risorse. Ci sono più cose che lasciano la Cina di quante ce ne siano attualmente in uscita”, ha detto Boss.

Boss ha rivelato che le sue trattative per il ruolo di allenatore in Cina si sono svolte durante la scomparsa del tennista cinese Peng Shuai.

“Ho una lista di pro e contro. Il modo in cui trattano le persone è sicuramente uno degli svantaggi. Ne ho parlato con il mio nuovo capo, ma non può dire molto al telefono”, ha detto di il regime cinese ha detto quando la gente aveva il controllo.

“Ho pensato: se non vado, non cambierà nulla. Se lo faccio, forse no, ma almeno posso parlarne con le persone intorno a me.

“Posso parlare di queste cose pubblicamente? Non lo so, darò un’occhiata. Se non mi piace più, posso tornare in qualsiasi momento. Comunque, voglio cercare di non guardare la loro performance lì attraverso occhi occidentali”.

Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito, vendiamo salopette ciclismo Paesi Bassi, benvenuti a visitare e acquistare maglie da ciclismo, oltre a maglie da ciclismo per altre squadre!

Mathieu van der Poel spera che la brutale corsa su strada dei Campionati del Mondo lo aiuti a esibirsi nella Parigi-Roubaix il prossimo fine settimana.

Benvenuto nel nostro blog. Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito, vendiamo maglia ciclismo Paesi Bassi, benvenuti a visitare e acquistare abbigliamento da ciclismo!

salopette ciclismo Paesi Bassi

La star olandese Van der Pol ha lottato con un infortunio alla schiena nella seconda metà del 2021, ma si è comunque comportato bene ai Campionati del Mondo.

Van der Pol è entrato nella selezione finale della corsa su strada maschile elite di domenica (26 settembre), unendosi agli ultimi 17 piloti sulla strada delle Fiandre, e poi Julian Alafilipe ha difeso la sua maglia iridata.

Dopo la gara, il campione del mondo di cross-country in carica Van der Pol ha dichiarato: “È molto difficile. La squadra ha iniziato a correre a 180 chilometri e da allora ho sofferto molto.

“Sono molto felice di essere con 17 delle mie persone preferite. Sto iniziando a sentirmi meglio, ma oggi è difficile.

“Mi sarebbe piaciuto essere un po’ meglio qui. Ma penso di poter essere orgoglioso del risultato”.

Dalla sconfitta di Van der Pol nella gara di mountain bike olimpica di Tokyo 2020 a luglio, la sua stagione è stata messa in discussione perché ha cercato di riprendersi da un persistente infortunio alla schiena.

Nonostante l’interruzione del programma di allenamento, Van der Pol ha vinto la sua prima gara dell’Anversa Port Classic il 9 settembre, ma non era ancora sicuro se avrebbe partecipato alla World Road Race fino a pochi giorni prima della gara.

Van der Poel ha concluso ottavo a Lovanio domenica, guidando il terzo gruppo su strada, mentre ora non vede l’ora che arrivi l’ultima gara su strada della stagione, la Parigi-Roubaix del 3 ottobre.

Oltre a vendere salopette ciclismo Paesi Bassi. Abbiamo anche molte maglie delle squadre popolari. Acquistare i nostri vestiti da ciclismo è sicuramente una buona decisione. Non esitare a contattarci per acquistare maglie da ciclismo economiche.

Nonostante abbia vinto la sesta medaglia d’argento ai Mondiali, Voss può ancora sorridere

Benvenuto nel nostro blog. Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito, vendiamo maglia ciclismo Paesi Bassi, benvenuti a visitare e acquistare abbigliamento da ciclismo!

salopette ciclismo Paesi Bassi

Marianne Vos deve avere un senso di dejà vu a Lovanio, perché ha una medaglia d’argento al collo e una maglia arcobaleno chiusa con la cerniera alla periferia. Per una pilota che è quasi alla pari della vittoria, il suo secondo posto nella corsa su strada del campionato mondiale d’élite è ora un sorprendente 6° posto.

Ancora più importante, la fascia iridata alla sua sinistra ha sostituito ancora una volta la maglia azzurra. Dopo Marta Bastianelli nel 2007, Tatiana Guderzo nel 2009, e Giorgia Bronzini nel 2010 e 2011, Elisa Balsamo ha fatto sì che a Vos fosse negata una medaglia d’oro dagli italiani cinque delle sei volte.

“L’Italia è sempre stata una squadra forte e concentrata ai Mondiali, quindi so che diventeranno una squadra che vale la pena guardare”, ha detto Voss.

“Prima di partecipare a questo mondiale, ho detto a molte persone che Elisa è una delle principali favorite di questo gioco. Lo so già. Questa primavera l’ho vista a Flèche Brabançonne. Si è esibita molto bene nelle competizioni nelle Fiandre. È sempre brava nelle Fiandre. È una velocista che può sopravvivere su piste più difficili”.

Dopo aver vinto i campionati di Salisburgo nel 2006, Valkenburg nel 2012 e Firenze nel 2013, Voss è stato considerato il quarto favorito per vincere il titolo mondiale di corsa su strada d’élite, con cinque medaglie d’argento che hanno vinto le prime due medaglie d’oro consecutive.

Ha perso l’occasione di stare al passo con Yvonne Reynders in quattro titoli mondiali, uno in meno dei cinque mondiali di Jeannie Longo, ma ha dovuto accontentarsi della creazione: la nona medaglia del record.

“Certo, devo ammettere che all’inizio ero davvero deluso. Se sei così vicino alla medaglia d’oro, allora ovviamente vorrò chiudere. Ma ora è tornato il sorriso”, ha detto Voss in una conferenza stampa.

“Ma il gioco di Eliza è stato molto buono. Quando ha iniziato a correre, non riuscivo a raggiungere la velocità, pensavo davvero che sarebbe stato molto difficile. Poi l’argento è tutto ciò che posso fare. Sono anche molto soddisfatto del mio stato attuale e di come può La medaglia d’argento vinta in questa partita.”

Oltre a vendere salopette ciclismo Paesi Bassi. Abbiamo anche molte maglie delle squadre popolari. Acquistare i nostri vestiti da ciclismo è sicuramente una buona decisione. Non esitare a contattarci per acquistare maglie da ciclismo economiche.