Il campione britannico Fred Wright portato in ospedale con sospetta clavicola rotta

Il campione britannico Fred Wright è stato portato in ospedale con una sospetta clavicola rotta. Se sei interessato puoi acquistare la maglia Bahrain Victorious dal nostro sito.

Il pilota del Bahrain Victory è caduto nella quarta tappa del Renewi Tour, l’evento belga precedentemente noto come Tour of Benelux ed Eneco.

Il 24enne Wright è stato costretto ad abbandonare immediatamente la partita e la sua squadra ha confermato dopo la partita che “è in cura in ospedale per un sospetto infortunio alla clavicola”.

Se confermato, questa sarebbe la seconda frattura alla clavicola per Wright, che ha subito lo stesso infortunio nel dicembre 2021 durante il ritiro della squadra in Spagna.

Con l’infortunio che probabilmente lo metterà da parte per il resto della stagione, Wright è arrivato sesto nella Fase 3, 15 ° nella cronometro individuale della Fase 2 e quinto assoluto. La quarta tappa è stata vinta da Sam Welsford del DSM-Finnish Racing.

A giugno, Wright è diventato il campione britannico di corse su strada, la sua prima vittoria da professionista.

Ha sfondato due volte al Tour de France ed è finito tra i primi 20 in quattro tappe diverse.

Sebbene Wright sia riuscito a vincere solo una volta, è diventato una delle risorse più preziose della squadra grazie alle sue abitudini di corsa forti e combattive.

È un giocatore professionista del Bahrain Victory dal 2020 e ha un contratto fino alla fine del 2025.

Nel 2024, darà il benvenuto a un collega britannico, Finlay Pickering, che si unirà al team del Trinity Racing con un contratto di tre anni.

Il ventenne aveva precedentemente giocato per il team di sviluppo Groupama-FDJ.

Non esitare a contattarci in qualsiasi momento per acquistare maglia ciclismo Bahrain Victorious economiche. Inoltre, ci sono una varietà di maglie da ciclismo popolari tra cui scegliere, per offrirti la migliore esperienza! Benvenuto nell’acquisto di abbigliamento da ciclismo su maglieciclismoitalia.com!

Il pilota ottiene una sospensione di 30 giorni per un grave incidente con una catena al Giro delle Fiandre

Il vincitore del Bahrain Filip Maciejuk è stato sospeso per 30 giorni a seguito di un incidente al Tour de Flanders. Se sei interessato, puoi acquistare l’maglia ciclismo Bahrain Victorious dal nostro sito web.

Il pilota polacco è stato giudicato “fuori pista, attraverso pozzanghere sul ciglio della strada”, schiantandosi e provocando un grave incidente a catena di volo che ha ucciso la maggior parte dell’equipaggio principale della vettura.

Il video dell’incidente, trasmesso in diretta, supporta le conclusioni dell’UCI.

Macieuk è sopravvissuto all’incidente ed è stato in grado di continuare a correre, ma è stato successivamente squalificato.

Il suo divieto dalle competizioni è iniziato ieri e durerà per un mese intero.

L’idea che i ciclisti lascino la strada per prendere il comando è stata a lungo oggetto di contesa nel ciclismo, in particolare in Belgio, dove le piste ciclabili di alta qualità sono spesso adiacenti alle strade.

Il capitano della strada Luke Roe ha detto al podcast Watts Happens dopo l’incidente allo sprint di Ineos Grenadier: “Ha commesso un errore enorme, ma mi dispiace per lui. È il nemico pubblico numero uno e forse non dovrei esserlo. Mi dispiace per lui perché si è rotto un sacco di ossa di persone.”

“Ieri sera abbiamo cenato e Kurt Bogaerts (il direttore sportivo degli Ineos Grenadiers) era lì e ha letto un articolo da un grande sito di notizie belga… Non so come si chiama ma diceva ‘Il suo nome’ : L’uomo che ha rovinato il Giro delle Fiandre. Immagina di essere stato tu.”

Peter Van Den Abeele dell’UCI ha detto all’epoca che “voleva dare l’esempio a Maciejuk”.

Macieuk si è scusato su Twitter poco dopo l’incidente avvenuto mentre la squadra viaggiava ad alta velocità a poco più di 100 chilometri dall’inizio della gara.

Ha scritto: “Sono molto dispiaciuto per il mio errore e per aver causato l’incidente di oggi. Spero che tutti i partecipanti stiano bene e siano al sicuro. Questo non sarebbe dovuto accadere e ho commesso un grosso errore di giudizio”.

“Non avevo intenzione di causare questo. Tutto quello che posso fare ora è scusarmi per il mio errore e imparare da esso in seguito. Ancora una volta, mi scuso con la squadra principale, i miei compagni di squadra e i tifosi”.

Macieuk è ampiamente considerato come una delle migliori speranze della Polonia per avere successo ai massimi livelli mondiali.

Non esitare a contattarci in qualsiasi momento per acquistare maglia Bahrain Victorious economico. Inoltre, ci sono una varietà di vestiti da ciclismo popolari tra cui scegliere, per offrirti la migliore esperienza! Benvenuti a comprare abbigliamento da ciclismo su maglieciclismoitalia.com!

Mohoric nega Asgreen per il fotofinish del Tour de France

Lo sloveno Matej Mohoric ha concluso con una foto la 19a tappa del Tour de France di venerdì e ha negato a Dane Kasper Asgreen due vittorie di tappa consecutive.
Il vincitore del Bahrein ha detto di essersi sentito quasi in colpa quando è scappato alla fine della corsa di 173 km da Moirans-en-Montagne a Poligny per battere il vincitore di tappa di giovedì Asgreen.
L’australiano Ben O’Connor era terzo a quattro secondi, con il leader Jonas Vingegaard a quasi 14 minuti dal gruppo principale con due punti rimanenti e ha mantenuto la maglia gialla per la prima tappa.
“Mi sono quasi sentito male per Asgreen che lo affronta negli sprint, ma alla fine lo fai per te stesso”, ha detto Mohoric della sua terza vittoria di tappa al Tour de France due anni dopo la sua doppietta.
“È il Tour de France, tutti danno tutto, credimi, ti cambia la vita”.
“Ho dato tutto perché non volevo tornare all’autobus stasera con nessun rimpianto”.
“Nello sprint di oggi, ero nella migliore forma della mia vita. Nella terza settimana, dipende dall’aspetto mentale. Non ti arrendi mai”.
Sulle strette strade di campagna della splendida regione dell’Ain, nella Francia orientale, i motociclisti raggiungevano velocità di quasi 50 km/h con temperature miti di circa 22°C, un calo rispetto a pochi giorni prima.
Un mese dopo la tragica morte del compagno di squadra svizzero Gino Medel, Mohoric ha vinto la sua terza vittoria al Tour de France per il Bahrain, unendosi a Pello Bilbao e Walter Poulce Duan Shengli, era emozionato.
Lo sloveno aveva ancora le lacrime agli occhi quando il suo connazionale e secondo classificato lo scorso anno Tadej Pojacar ha chiuso la vettura principale un quarto d’ora dopo che Pollini ha tagliato il traguardo.
“Questa vittoria significa molto per me. Essere un pilota professionista è così difficile e brutale”, ha detto Mohoric.
“Hai sofferto molto. Hai sacrificato la tua vita, la tua famiglia, solo per prepararti a venire qui.”
Lo sloveno si è rivelato il giocatore più duro e brillante in campo in una partita che ha visto molteplici attacchi, tentativi di break e divisioni in gruppo.
Guidando a un ritmo costante con il campione in carica Wengergaard per salvare le gambe stanche, il gruppo principale si prepara per l’ultima prova in montagna nei Vosgi, con il danese che domenica si dirigerà agli Champs-Élysées a Parigi, vincendo su Sher Avenue.
Nonostante fosse in testa al vincitore del Tour de France 2020 e 2021 Pojacka di 7 minuti e 35 secondi, il leader era timido riguardo ai suoi piani per la tappa 20.
“Penso che domani sarà sicuramente esplosivo, tutti in questo gruppo hanno risparmiato le gambe per domani”, ha detto Wenggard.
Pojacar si è impegnato in un ultimo lancio di dadi.
“Abbiamo piani per domani con quattro o cinque piloti che possono vincere tappe per la squadra”, ha detto.
Lo specialista belga dello sprint di Alpecin-Deceunink, Jasper Philipsen, ha mancato la sua quinta vittoria del tour, ma ha mantenuto la sua maglia a punti sprint dopo l’inseguimento del primo set.
“Ci sono stati molti attacchi all’inizio e sono stati molto veloci”, ha detto Vingegaard di Jumbo-Visma.
“Non sappiamo ancora come si svolgerà la partita domani, non vogliamo dirlo, ma dipende da come mi sento”, ha detto il leader della corsa.
Wenggard non può più contare sull’aiuto di Walter van Aert, con il belga che corre a casa in attesa della nascita del suo primo figlio.
Ma il grande di tutti i tempi del ciclismo Eddy Merckx crede che l’abilità di arrampicata di Vingegaard lo metta davanti al suo rivale Pogacar al 20 ° posto nel Grand Tour. Più forte prima della tappa.
“Pojaka è ancora un pilota più completo”, ha detto Murks all’AFP, “ma al momento, almeno in montagna, Wengard è ancora il più forte dei due”.
Il 26enne danese ha battuto l’allora due volte campione in carica Pogacar in una giornata torrida nell’ultima giornata di salita di un’importante tappa di montagna per vincere il Tour de France 2022.