Fabio Jakobsen: sono di nuovo tra i primi dieci velocisti al mondo

Benvenuto nella nostra pagina di notizie sulla bicicletta. Ti forniremo le informazioni più recenti qui. Puoi trovare molti vestiti da ciclismo popolari nel nostro negozio online. Ci sono le maglie più recenti e più convenienti tra cui scegliere.

Il nostro sito vende maglia ciclismo Deceuninck Quick Step, vendiamo i migliori vestiti da ciclismo. La qualità del nostro prodotto è garantita e ti fornirà un’esperienza di guida eccellente a un prezzo accessibile. Siamo anche la scelta migliore per molti club ciclistici. Benvenuto per visualizzare più dei nostri prodotti.

maglia ciclismo Deceuninck Quick Step

 

Un anno fa, dopo che Fabio Jakobsen ha subito un terribile incidente in un pericoloso rettilineo in discesa a Katowice al Tour de Pologne, non è ancora chiaro: tornerà in bicicletta.

In vista del suo grave infortunio, tornare al Tour Turco ad aprile ha già un senso di vittoria, ma Jacobson ha vinto una serie di gare sprint al Tour Valoni il mese scorso, permettendogli di ritrovare la sua comprensione della situazione reale. .

Ora sul ring spagnolo, Jacobson spera di riprendere la sua carriera interrotta dodici mesi fa e diventare uno dei migliori velocisti della squadra professionistica. L’ultima volta che ha partecipato al Tour de Mar nel 2019 è stato il suo unico tour finora.In quella partita, ha sconfitto Sam Bennett sia a El Puig che a Madrid, evidenziando la sua prosperità Talento per lo sviluppo.

“Sono molto soddisfatto. Un anno fa ero sdraiato su una barella su un aereo che volava dalla Polonia ai Paesi Bassi. Chi avrebbe mai pensato che avrei guidato una Vuelta adesso?”, ha detto Jacobsen al nuovo giornale alla vigilia del Tour de Mar, anche se lui L’ambizione in questo gioco è molto più di un semplice numero.

Mentre Jacobson continua a ricostruire il suo vecchio potere, potrebbe essere ancora leggermente inferiore alla sua precedente potenza massima, ma non si vede più come un pilota di riabilitazione. Dopo aver faticato a gestire la distanza nei primi mesi del suo ritorno, ha scoperto di avere più veleno sulle gambe per arrivare in finale nelle ultime settimane. Ha detto a Het Nieuwsblad che la lotta nel Critérium du Dauphiné a giugno è stata una svolta.

“All’inizio ho notato che ho ancora fallito in una fase delle finali perché le mie condizioni non erano abbastanza buone. Ma nelle ultime settimane sono stato più rilassato nelle finali e posso iniziare a scattare con le gambe relativamente fresche. In realtà, questo è molto più importante della potenza”, ha detto Jakobsen. “Penso di poter dire di essere ancora una volta tra i primi dieci velocisti al mondo”.

Jakobsen avrà Florian Sénéchal, Josef Cerny e Bert Van Lerberghe come suoi ruoli secondari in Spagna, dove la prima settimana è piena di opportunità di sprint. A partire da Burgos domenica pomeriggio, è probabile che si concludano almeno quattro tappe. Sul lungo rettilineo di Calle Vitoria dovrebbero spiccare giocatori veloci come Jakobsen, Arnaud Démare (Groupama-FDJ), Michael Matthews (BikeExchange) e Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix).

Le cicatrici di un incidente d’auto così terribile come Jacobson sono di solito psicologiche e fisiche, ma gli olandesi insistono sul fatto che l’incidente non ha cambiato eccessivamente il suo stile di sprint. Dopotutto ha vinto ancora e ha già corso contro Dylan Gronewigan (Jumbo-Visma), squalificato per una caduta.

Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito Web, vendiamo maglia ciclismo Deceuninck Quick Step, benvenuti a visitare e acquistare abbigliamento da ciclismo. C’è anche la salopette ciclismo Deceuninck Quick Step. E le maglie delle altre squadre di ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *